ALDILÁ


Aldilà del violino - conferenza spettacolare sulla liuteria e la morte


Partendo dalla famiglia Amati, i primi che nella metà del millecinquecento concepirono il violino così come lo conosciamo ancora oggi, attraversando i secoli cercheremo di scoprire e far luce sul più grande liutaio di tutti i tempi il cremonese Antonio Stradivari e il suo “segreto”. Cosa rende così perfetto il suono dei suoi strumenti? E' davvero la vernice usata a rendere gli strumenti unici? Davvero esiste un segreto che l'artigiano si portò per sempre con sè nella tomba?
Io non lo so mica. Se cercate risposte a queste domande andate da un liutaio, non venite a teatro. Qui non si parlerà di segreti, ma di cose semplici: di suono, di legno, di pialle, della vita e della morte.
Una conferenza-spettacolare per demolire non tanto il mito in se, ma l'idea stessa della mitizzazione, del divino, dell'altissimo irraggiungibile e di come l'essere umano, mitizzando, si precluda l'idea di essere pienamente dotato.


Da una idea di Matteo Fantoni
Con Matteo Fantoni 
Testo e assistente alla regia Sara Venuti
Scenografia e luci Matteo Fantoni / Federico Calzini
Ufficio stampa: Sara Bonci
Organizzazione: Federica Benigni
Una produzione: Teatro Insonne
Con il sostegno di: Regione Toscana sistema regionale dello spettacolo dal vivo
Un ringraziamento speciale alla liuteria Sorgentone e Mecatti di Firenze
Durata: 60'






























.